Home | Chi Siamo | http://www.umbriameteo.com/index.php/college-essay-online-editing/ | http://www.umbriameteo.com/index.php/characteristics-of-an-educated-person/ | tourism in the pearl of of africa
  get up and go give | http://www.umbriameteo.com/index.php/the-analytical-essay/ | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Prevalenza di sole e temperature poco sopra media fino a sabato 22 giugno poi intensa ondata di caldo.

(del 19/06/2019)

Schema circolatorio sui settori euro atlantico mediterranei sostanzialmente bloccato, con un’area depressionaria nord atlantica che interessa sostanzialmente l’Europa occidentale e di tanto in tanto spinge qualche piccolo impulso perturbato verso il cuore del nostro continente e le regioni alpine per poi finire sull’Europa orientale e la penisola balcanica. Sul bacino centrale del mar Mediterraneo questo schema favorisce la presenza di una circolazione prevalentemente anticiclonica che garantisce condizioni atmosferiche generalmente stabili soprattutto a sud del Po. Solo lungo l’Appennino, specie quando la pressione in quota tende a calare per una rotazione delle correnti da meridionali ad occidentali, c’è la possibilità di assistere alla formazione di qualche temporale pomeridiano prodotto d’attività termoconvettiva.
Sull’Umbria, attualmente, cielo sereno o poco nuvoloso al mattino su tutta la regione mentre nel pomeriggio il sole continua a prevalere nel nord, tra perugino, Altotevere e Trasimeno, annuvolamenti un po’ più consistenti in grado di produrre qualche temporale si sviluppano in Appennino e soprattutto sul sud della regione. Le temperature dopo il calo durante lo scorso fine settimana, si attestano su valori poco superiori alle medie del periodo.
Nelle prossime ore pressione atmosferica in aumento sul bacino centrale del mar Mediterraneo con instabilità atmosferica pomeridiana ancora confinata per lo più su Alpi e Prealpi, in calo lungo l’Appennino, ridotta ad isolati rovesci, anche temporaleschi, sui settori centro meridionali durante le ore pomeridiane. Tra giovedì 20 e venerdì 21 giugno pressione atmosferica in ulteriore aumento, soprattutto in quota, sul bacino centrale del mar Mediterraneo, per la lenta strutturazione di una circolazione anticiclonica afro mediterranea. Ciò garantirà condizioni atmosferiche stabili e cielo sereno o poco nuvoloso su gran parte d’Italia, debole instabilità atmosferica pomeridiana solo sulle Alpi. Tra venerdì 21 sera e soprattutto sabato 22 giugno un piccolo impulso di aria fresa in quota proveniente dall’oceano Nord Atlantico attraverserà le regioni alpine diretto sulla penisola balcanica, causando un aumento dell’instabilità atmosferica su Alpi e Prealpi, locali, occasionali rovesci, anche temporaleschi, saranno possibili anche lungo l’Appennino nel pomeriggio di sabato 22 giugno. Temperature in lento aumento fino a venerdì 21 giugno poi in lieve, temporaneo calo sabato 22 giugno, specie sui settori alpini e lungo l’Appennino nelle aree colpite da precipitazioni. Venti deboli o localmente moderati provenienti in prevalenza dai quadranti occidentali.
Sull’Umbria gran sole da oggi mercoledì 19 fino a venerdì 21 giugno con annuvolamenti pomeridiani circoscritti in Appennino ma scarso rischio precipitazioni, temperature in lievissimo aumento, venerdì dovremmo avere massime comprese tra i 30°C ed i 35°C. Sabato 22 giugno annuvolamenti pomeridiani con possibili isolati rovesci, anche temporaleschi, più probabili lungo l’Appennino, temperature in temporaneo, lieve calo.
Da domenica 23 giugno poi, una vasta circolazione depressionaria in azione tra oceano Nord atlantico e coste portoghesi favorirà l’attivazione di un flusso di correnti molto calde dal Sahara algerino verso il bacino centro occidentale tanto da dar luogo ad un’intensa e duratura ondata di caldo anche sull’Italia. Ancora non è perfettamente stimabile l’intensità dell’ondata di calore ma tra martedì 25 e sabato 29 giugno le temperature massime sull’Italia potranno in qualche caso anche superare i picchi raggiunti la scorsa settimana, specie sulle regioni nord occidentali e tirreniche. Ne riparleremo comunque più dettagliatamente nei prossimi giorni.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) e quella in quota (fasce colorate), attualmente prevista sui settori euro atlantico mediterranei per il primo pomeriggio di sabato 22 giugno 2019.

Inaugurazione nuova webcam per Castelluccio di Norcia in collaborazione con Scenari Digitali

(del 18/06/2019)

Domenica 23 giugno 2019 ORE 11.00 INAUGURAZIONE UFFICIALE WEBCAM E STAZIONE METEO a CASTELLUCCIO DI NORCIA. Grazie alla raccolta fondi con il Crowdfunding lanciato da ScenariDigitali ed Umbria Meteo su Eppela, con il supporto di tante associazioni a partire dal CAI Umbria, "Per la vita di Castelluccio" Onlus e tante singole persone, siamo riusciti a rinnovare la storica webcam che dal 2004 c'invia splendide immagini e dati da CASTELLUCCIO DI NORCIA, monte Vettore e Pian Grande. Dal termine della raccolta c'è voluta qualche settimana per adempiere agli obblighi burocratici (oltre che all'organizzazione delle ricompense per i partecipanti), all'acquisto, installazione e test ma ora è pronta. Grazie ancora alla collaborazione di tutti e ….ci vediamo tutti a castelluccio di Norcia domenica 23 giugno ore 11.00, secondo le nostre previsioni sarà una giornata soleggiata e calda, perfetta per andare a prendere un po’ di “fresco” sui nostri monti Sibillini ed ammirare l’inizio della fioritura.

UNA NUOVA WEBCAM e STAZIONE METEO per CASTELLUCCIO DI NORCIA
Intanto un video che ripercorre un decennio della nostra ultima webcam di Castelluccio, la prima fu montata nel 2004. 10 ANNI DI WEBCAM DI CASTELLUCCIO DI NORCIA .

Oggi molto caldo ma nubi in aumento, possibile qualche goccia con sabbia. Fine settimana sole ma caldo in calo

(del 14/06/2019)

Oramai appare evidente come il clima sull’Italia, e non solo, fatichi a proporre le classiche “vie di mezzo”, si prosegue passando da un estremo all’altro e questo, checché se ne dica, è in gran parte imputabili al riscaldamento globale ed ai rapidi cambiamenti climatici. Fatto sta che dopo un febbraio/marzo insolitamente miti ed asciutti abbiamo avuto un aprile/maggio piovosi ed a tratti freddi, ora ci troviamo invece un giugno caldo che potrebbe terminare con un quantitativo totale di piogge scarso per gran parte della nostra regione. Le attuali proiezioni a medio lungo termine dei modelli meteo climatici, infatti, continuano a non proporre ipotesi di perturbazioni consistenti sul centro Italia almeno fino a fine mese.
Tornando all’evoluzione atmosferica attuale osserviamo ancora un’ampia circolazione depressionaria nord atlantica che staziona sopra l’Europa occidentale con principale minimo di bassa pressione nei pressi dell’Inghilterra e minimo di bassa pressione secondario sulla penisola Iberica. Questo sistema depressionario sta pilotando masse d’aria fredda nord atlantica fin sulla penisola Iberica sud occidentale ed il Marocco, ciò favorisce l’attivazione di un flusso di correnti calde meridionali sul bacino centrale del mar Mediterraneo con rafforzamento del promontorio anticiclonico afro mediterraneo sull’Italia. Nelle prossime ore quindi registreremo una nuova breve ma intensa ondata di caldo sulle regioni italiane, accompagnata dal transito di nuvolosità generalmente stratificata con possibili locali piovaschi ed isolate piogge, spesso con cocce contenenti sabbia, soprattutto sui settori tirrenici. Una debole instabilità atmosferica, con rovesci e temporali pomeridiani e serali, è presente anche sulle Alpi occidental sfiorate da correnti pi umide ed instabili sud occidentali. Tra sabato 15 e domenica 16 giugno ancora circolazione atmosferica ancora sostanzialmente anticiclonica sul bacino centrale del mar Mediterraneo con cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso ma caldo in attenuazione grazie ad una prima rotazione delle correnti, da meridionali ad occidental. Lunedì 17 giugno correnti nord orientali sull’Italia con cielo sereno o poco nuvoloso e caldo in ulteriore lieve attenuazione soprattutto sulle regioni adriatiche e lungo l’Appennino .
Sull’Umbria giornata odierna che inizia con un gran sole e temperature in rapida salita, nel pomeriggio inizierà ad arrivare da ovest un po’ di nuvolaglia, generalmente velature, che comunque difficilmente riusciranno ad evitare che i valori massimi di temperatura non tocchino i 37°C/38°C a Terni, 35°C/36°C a Foligno, 34°C/35°C nel fondovalle di Perugia e 33°C/34°C a Città di Castello. In serata e durante le ore notturne successive potranno poi transitare dei banchi di nubi un po’ più consistenti in grado di scaricare qualche locale piovasco, con gocce contenenti sabbia, venti deboli meridionali e temperature notturne in aumento. Sabato 15, Domenica 16 e lunedì 17 giugno cielo sereno o poco nuvoloso con transito di qualche velatura, venti prima sud occidental, poi occidental ed infine nord orientali, temperature in lieve/moderato ma costante calo, le massime circa 5°C in meno, rispetto ad oggi, entro lunedì 17 giugno.
Da martedì 18 a venerdì 21 giugno circolazione atmosferica ancora anticiclonica sull’Italia con cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso sulla nostra regione, qualche minima possibilità di avere isolati rovesci o temporali pomeridiani solo lungo i confini con reatino, viterbese e grossetano. Temperature in lento aumento, circa 2°C od al massimo 3°C in più in quattro giorni, venti deboli provenienti in prevalenza dai quadranti settentrionali.
L’immagine satellitare qui a fianco, riferita alle ore 11.15 odierne, mostra un cielo sostanzialmente sereno o poco nuvoloso sull’intera penisola italiana ma sulla Sardegna si scorge la nuvolaglia che accompagna l’onda calda nord africana in risalita verso le regioni tirreniche.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
20/05/2019
 
NEWS
 
PREVALENZA DI SOLE E TEMPERATURE POCO SOPRA MEDIA FINO A SABATO 22 GIUGNO POI INTENSA ONDATA DI CALDO.
19/06 [ore 9.99 ]
INAUGURAZIONE NUOVA WEBCAM PER CASTELLUCCIO DI NORCIA IN COLLABORAZIONE CON SCENARI DIGITALI
18/06 [ore 9.99 ]
OGGI MOLTO CALDO MA NUBI IN AUMENTO, POSSIBILE QUALCHE GOCCIA CON SABBIA. FINE SETTIMANA SOLE MA CALDO IN CALO
14/06 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011