Home | Chi Siamo | applied public relation - revision summary note | topic built in doc file | essay discount codes for essays professionals
  corporate finance homework help | all quiet on the western front | Bollettino Meteo | Editoriale | News | Partner | Contatti

NEWS

Nuova perturbazione mercoledì 13 marzo, un po’ piu' intensa di questa appena passata

(del 12/03/2019)

Tra il pomeriggio e la serata di ieri lunedì 11 marzo l’aria fredda che seguiva il veloce fronte freddo nord atlantico in transito sull’Italia, ha iniziato ad affluire sull’Umbria attraverso Toscana, Emilia Romagna e Marche. L’aria fredda e sostanzialmente secca ha scalzato l’aria ben più mite e relativamente umida preesistente che sollevandosi ha prodotto nuvolosità spesso cumuliforme con rovesci sparsi e locali temporali. Sull’Umbria raffiche di vento, prima da sud ovest poi da nord, temperature in calo repentino, anche 8°C in meno di un’ora ma precipitazioni scarse, qualche isolata grandinata, locali, brevi rovesci ed un po’ di neve in Appennino. Purtroppo di umidità a disposizione ce n’era veramente poca sulla nostra regione, un po’ meglio è andata su Emilia Romagna e Marche semplicemente perché c’è il mare vicino che ha fornito un po’ più di umidità al fronte freddo temporalesco. Tutto comunque come previsto, in queste situazioni c’è poco da sperare in qualcosa di più sostanzioso, le perturbazioni da nord ovest specie se la traiettoria è così diretta sull’Italia, risentono molto dell’impatto con le Alpi ed al tempo stesso non permettono un sufficiente richiamo di aria mite ed umida dal basso mar Mediterraneo.
Oggi condizioni atmosferiche in deciso miglioramento atmosferico, con ampi rasserenamenti in estensione dal nord e centro tirrenico al resto d’Italia, inizialmente qualche residua pioggia e locale nevicata fino a quote medio basse solo sul sud Italia appenninico. Da stasera comunque, l’Italia sarà interessata da una nuova perturbazione nord atlantica, stavolta però la traiettoria sarà un po’ più occidentale, quanto basta affinchè l’affondo dell’aria fredda nord atlantica permetta um maggior richiamo di correnti miti ed umide da sud ovest su gran parte d’Italia. Domani mercoledì 13 marzo non avremo precipitazioni abbondanti, anzi al nord pioverà ancora molto poco, ma sul centro avremo precipitazioni un minimo più decenti, in alcune aree lungo l’Appennino, gli accumuli finali di pioggia si misureranno in doppia cifra, parliamo di 10-20 mm. Giovedì 14 marzo è atteso poi un significativo miglioramento atmosferico con residue piogge solo sull’estremo sud Italia, persisteranno inoltre correnti fresche nord orientali in grado di produrre ancora precipitazioni sui versanti settentrionali dell Alpi. Tra venerdì 15 e sabato 16 marzo poi, un promontorio anticiclonico afro mediterraneo tenderà a rafforzarsi temporaneamente sopra l’Italia garantendo giornate soleggiate con temperature primaverili da nord a sud, addirittura sono attese temperature massime superiori ai 20°C/22°C al nord, 18°C/20°C sul centro tirrenico.
Sull’Umbria sereno o poche nubi per gran parte della giornata odierna con venti deboli o moderati settentrionali in attenuazione e temperature poco sotto le medie stagionali, da stasera nubi in aumento da nord ovest. Domani mercoledì 13 marzo molte nubi con piogge frequenti fin dal mattino, in generale saranno precipitazioni deboli o moderate, nevose inizialmente oltre i 1500 metri di quota, fin sui 1100/1300 metri nel pomeriggio, migliora da nord ovest in serata. Attualmente stimiamo accumuli di 8-15 mm di pioggia lungo l’Appennino e nel ternano, 5-10 mm sulla fascia centrale tra valle del Tevere e valle Umbra fino all’orvietano, 2-5 mm sul resto della regione. Temperature minime in aumento, massime in lieve calo, venti deboli o moderati meridionali. Giovedì 14 marzo sereno o poco nuvoloso per gran parte della giornata con qualche gelata al primo mattino nei fondovalle, tra il tardo pomeriggio e la serata nuvolosità in aumento da nord ovest ma senza piogge. Temperature minime in calo, comprese per lo più tra i -1°C ed i +3°C, massime in aumento, tra i 10°C ed i 14°C, venti deboli o moderati nord occidentali. Venerdì 15 e sabato 16 marzo sereno o poco nuvoloso con venti deboli o moderati prevalentemente meridionali, temperature minime comprese tra 1°C e 5°C, massime tra 16°C e 20°C con punte anche intorno ai 21°C nella conca ternana.
Domenica 17 marzo altra giornata che inizia con il sole per gran parte d’Italia, poi l’avvicinamento di una perturbazione atlantica attiverà correnti miti ed umide meridionali causando un aumento delle nubi su Alpi, Prealpi e regioni tirreniche centro settentrionali. La perturbazione tenterà di transitare sull’Italia lunedì 18 marzo ma, ad oggi, sembra dover incontrare una robusta resistenza del promontorio anticiclonico afro mediterraneo presente sull’Italia tant’è che sulla nostra penisola sembra non poter produrre più di un po’ di nuvolosità e qualche pioggia sparsa. Ne riparleremo comunque nei prossimi aggiornamenti.
La grafica qui a fianco mostra la circolazione atmosferica a livello del mare (linee bianche) e in quota (fasce colorate), attualmente previste sull’Italia per le ore centrali di sabato 16 marzo.

[ARCHIVIO NEWS]

 

EDITORIALE
 
20/05/2019
 
NEWS
 
VIA VAI D’IMPULSI DI ARIA FRESCA IN QUOTA, PRESSIONE ATMOSFERICA CHE FATICHERà A RISALIRE FINO AL 28 MAGGIO
22/05 [ore 9.99 ]
LA PUBBLICITA' CON UMBRIAMETEO E METEOAPPENNINO E' VANTAGGIOSISSIMA
19/05 [ore 9.99 ]
PROSSIMI DUE GIORNI CON UN PO’ DI SOLE, NEL FINE SETTIMANA NUOVA PERTURBAZIONE, TEMPERATURE IN SALITA
16/05 [ore 9.99 ]
 
UmbriaMeteo® - p. iva 02824210542 | Copyright 2000-2011